banner

Notizia

Jul 25, 2023

Vinyl Institute: Il PVC riciclato ha un ruolo nei progetti infrastrutturali

Circa il 70% del PVC è destinato ad usi edilizi e di costruzione come tubi, cavi, rivestimenti, profili di finestre e porte, pavimentazioni, recinzioni, terrazze e coperture.

I prodotti a basso costo e facili da installare possono anche essere riciclati fino a otto volte senza perdere la loro durabilità per realizzare più prodotti da costruzione.

Tuttavia, un nuovo rapporto del governo federale delle Accademie nazionali di scienze, ingegneria e medicina che evidenzia i potenziali usi della plastica riciclata nelle infrastrutture si concentra sul PET, sul polietilene ad alta e bassa densità e sul polipropilene come quelli con il maggior potenziale di utilizzo nelle infrastrutture.

Il rapporto sottolinea che i quattro gradi di plastica possiedono proprietà favorevoli per le infrastrutture, come punto di fusione e intervalli di temperatura di servizio adeguati, resistenza chimica e robustezza.

Secondo il Vinyl Institute, un gruppo commerciale con sede a Washington che rappresenta i produttori di vinile, cloruro di vinile monomero e vinile, i prodotti in PVC offrono qualità simili, nonché resistenza all'acqua, facilità di manutenzione e una durata fino a 100 anni per alcune applicazioni come i tubi. additivi e modificatori.

"Non includere il PVC è un'occasione persa. Il PVC riciclato post-consumo è già utilizzato con successo nelle tubazioni di scarico, scarico e sfiato", ha affermato in una e-mail Susan Wade, vicepresidente marketing e comunicazione.

"La maggior parte delle applicazioni in PVC, come i tubi in PVC, sono ancora nella fase di utilizzo, il che influisce sulla quantità di PVC post-consumo disponibile per essere riciclato. Ma c'è un'ondata di attività per aumentare il volume di PVC riciclato post-consumo."

Un grafico del rapporto NASEM afferma che il PVC ha il potenziale per essere riciclato in tubi, manichette da giardino, paraspruzzi e zone di costruzione arancioni, ma sottolinea una sfida: materiali tossici possono essere rilasciati durante la lavorazione.

Inoltre, una sezione sull’uso del PVC nelle strade solleva preoccupazioni sulla generazione di gas di cloro e diossine nella produzione di asfalto e nel riciclaggio.

"Ci sono preoccupazioni riguardo al riciclo del PVC sotto diversi aspetti e le emissioni atmosferiche sono proprio lì," ha detto David Dzombak, professore della Carnegie Mellon University. "Questo lo trattiene davvero come materiale riciclato."

I funzionari del Vinyl Institute sostengono che l’industria ha ridotto le emissioni ambientali nell’aria e nell’acqua di quasi il 90% negli ultimi 30 anni, un periodo di tempo in cui il volume di produzione è raddoppiato.

I sostenitori del vinile dicono anche che sembra che il comitato che ha scritto il rapporto NASEM non fosse a conoscenza del fatto che il PVC riciclato post-consumo viene utilizzato efficacemente nelle infrastrutture, soprattutto al di fuori delle infrastrutture di trasporto.

Ad esempio, le aziende stanno raccogliendo PVC riciclato e costruendo dighe che proteggono le coste, che sono durevoli e non si corrodono o erodono così rapidamente come altri materiali.

Inoltre, da oltre 20 anni l’industria delle coperture in vinile ricicla con successo tetti in vinile post-consumo in sistemi di copertura.

Un’altra applicazione infrastrutturale per il materiale di copertura post-consumo sono le geomembrane, che vengono utilizzate in stagni di ritenzione, canali, dighe e serbatoi per proteggere le acque sotterranee.

Nel frattempo, i campus di Lowell e UMass-Amherst dell’Università del Massachusetts stanno collaborando alla ricerca sull’utilizzo del PVC post-consumo come additivo al cemento e ad altri materiali inorganici per creare compositi cementizi ibridi e sostenibili.

Il rapporto NASEM raggruppa inoltre il PVC e il polistirene come "materiali difficili da riciclare", definendo riciclabile il fatto che la raccolta, lo smistamento e il riciclaggio post-consumo hanno avuto successo in un prodotto di qualità specifica che ha un mercato finale.

Il Vinyl Institute sta lavorando su programmi di raccolta e riciclaggio. L'obiettivo del gruppo è aumentare la quantità di PVC riciclato post-consumo fino a 160 milioni di libbre all'anno entro la fine del 2025. I membri del VI stanno fornendo 3 milioni di dollari in finanziamenti iniziali per progetti di riciclaggio del PVC nei prossimi tre anni per realizzare questo obiettivo.

Hai un'opinione su questa storia? Hai qualche pensiero che vorresti condividere con i nostri lettori? Plastics News vorrebbe sentire la tua opinione. Invia la tua lettera all'editore via email a [email protected]

CONDIVIDERE